News&Events

La legatoria: un’arte antica

Origini, storia e sviluppo della legatoria

La legatoria è un’arte antica almeno quanto sono antichi i libri e quanto è antica l’esigenza di tenere insieme e proteggere più fogli su cui scrivere. Allo stesso tempo si tratta di una pratica collegata, da una parte, all’invenzione della carta, e, dall’altra, alla diffusione di una cultura basata sulla trasmissione della conoscenza attraverso i testi scritti.

L’invenzione della carta, la diffusione della stampa a caratteri mobili e gli effetti della rivoluzione industriale hanno contribuito a definire le tappe principali della legatoria in epoca moderna.

 

Libri in Oriente

Si ritiene che le forme più antiche e rudimentali di libri siano state realizzate in Oriente. In India, ad esempio, i testi religiosi venivano riportati su foglie di palma che venivano, poi, tenute insieme attraverso una rudimentale rilegatura. Questa tecnica si diffuse nelle aree limitrofe fino ad arrivare in Cina nel I secolo a.C.

Sia in Cina che in Giappone lo sviluppo delle tecniche di rilegatura ben presto portò all’invenzione e all’uso della carta usata sia come supporto su cui scrivere il testo che come copertina per la protezione dei documenti.

 

La legatura bizantina

L’espressione “legatura bizantina” si riferisce alle tecniche di legatura di manoscritti greci dal IV al XV secolo d.C.. Si tratta di una tecnica di manifattura libraria particolare che pone molte questioni agli studiosi sia per la difficoltà di svolgere ricerche adeguate su questi documenti, sia per quella di individuare testi che abbiano conservato tutti gli elementi della “legatura bizantina” originaria.

Le caratteristiche di questa lavorazione sono: assenza di nervature sul dorso e presenza di capitelli a due anime sul taglio di testa e su quello di piede, questi ultimi avevano lo scopo di dare una maggiore resistenza al volume.

Dopo la caduta di Costantinopoli la “legatura bizantina” ebbe molto successo in Italia dove fu imitata dando vita alla rilegatura detta “alla greca” che differiva dalla prima soprattutto per le decorazioni.

 

 

Sviluppo in Occidente

Gli studiosi fanno risalire le prime pratiche di rilegatura in Occidente alla diffusione del codex, una forma di libro di cui si trovano le prime tracce in alcuni documenti del I secolo d. C. che comparso a Roma ha poi raggiunto, grazie soprattutto ai cristiani, tutto l’impero romano divenendo, intorno al IV secolo, il manufatto più diffuso.

Le caratteristiche principali dei codex erano: copertine rigide e pagine realizzate in pergamena piegata e cucita.

Erano, inoltre, scritti a mano, su materiali realizzati a mano e avevano dimensioni e stili differenti a seconda della loro destinazione: ogni libro, quindi, era una creazione unica.

 

La legatura moderna

La diffusione, durante il Medioevo, della carta e delle tecniche di stampa ha contribuito in maniera determinante a modificare sia l’aspetto dei libri che le tecniche di legatura.

A questi due fenomeni bisogna aggiungere la diffusione dell’alfabetizzazione e il conseguente aumento della richiesta di volumi da leggere: per fare fronte alle richieste nelle lavorazioni di legatoria artigianale iniziano a scomparire alcuni aspetti ‘artistici’.

Un’altra conseguenza della maggiore richiesta di libri è la necessità di sviluppare formati differenti a seconda del loro uso. Si afferma quella che viene definita legatoria editoriale: il libraio, cioè, provvede a proteggere il testo stampato in un involucro fino al momento della vendita, toccherà poi all’acquirente decidere se far realizzare una copertina speciale o se conservare il testo così come gli è stato consegnato.

 

Il mestiere del legatore e le pratiche della legatoria hanno continuato a cambiare, la rivoluzione industriale ha messo a disposizione dei legatori la possibilità di utilizzare macchinari sofisticati per effettuare accurate lavorazioni di rilegatura: dalle prime cucitrici meccaniche alle fresatrici per carta, fino ai macchinari di ultima generazione che permettono di realizzare rilegature a brossura fresata, a brossura cucita o a brossura con alette.

 


La Legatoria Lilli riunisce la passione per la rilegatura di tre generazioni: contattate l’azienda per prodotti editoriali di qualità.