News&Events

legatoria brossura

Brossura fresata e brossura cucita

Brossura fresata o brossura cucita? Quali sono le differenze

La rilegatura di un prodotto cartaceo è una delle fasi più delicata nella progettazione e nella realizzazione di un libro o di un opuscolo. Dalla scelta della tecnica e dai materiali dipenderanno, infatti, le caratteristiche estetiche, pratiche e di resistenza di un prodotto a stampa. La brossura è un tipo di rilegatura e di confezionamento per un opuscolo o un libro di spessore variabile, superiore comunque ai 2/ 3 mm.

Questa tecnica è molto diffusa, è usata in ambito tipografico da oltre 200 anni, grazie alla sua versatilità e agli ottimi risultati che garantisce. La sua funzione principale è quella di unire la copertina alle pagine che compongono il blocco, ne consegue, quindi, che definisce la forma di un libro o di un opuscolo, ne garantisce l’uso, la fruibilità e la durata nel tempo del prodotto cartaceo.

Esistono due differenti tipologie di brossura, brossura fresata e brossura cucita, ognuna delle quali ha caratteristiche differenti che bisogna conoscere per individuare la soluzione più adatta alla tipologia di pubblicazione da rilegare.

 

Brossura fresata: caratteristiche e vantaggi

La brossura fresata, detta anche a colla, è indicata per rilegare piccoli libri, riviste o cataloghi con uno spessore del dorso di 10-12 mm. La pagine del blocco stampato vengono unite, tra loro e alla copertina, utilizzando hot-melt (adatta per le sue caratteristiche a questo tipo di lavorazione). Al fine di facilitare una penetrazione capillare della colla, le pagine vengono fresate sul dorso.

Per ottenere un risultato perfetto occorre fare molta attenzione anche alla tipologia di carta che viene utilizzata: fogli più leggeri favoriscono una maggiore efficacia della colla e quindi una più alta resistenza del volume.

I processi di lavorazione della brossura fresata si combinano molto bene con quelli della stampa digitale. Gli altri vantaggi di un volume rilegato in brossura sono:

economicità, sia per quel che riguarda i materiali che per quel che riguarda i tempi di lavorazione; flessibilità, offre differenti soluzioni durante la definizione del progetto grafico; duttilità, può essere utilizzata con differenti tipologie di carta, per le pagine, e di cartoncino, per le copertine; rapidità, i tempi di lavorazione sono rapidi, di conseguenza, anche i tempi di consegna saranno brevi.  

 

Brossura cucita: perché sceglierla?

La brossura cucita, o brossura filo refe, può, invece, essere definita la rifinitura editoriale per eccellenza, viene scelta quando è necessario valorizzare e puntare anche sulle qualità estetiche di un oggetto stampato.

La rilegatura a filo refe prevede che le pagine vengano raccolte in segnature e cucite al centro utilizzando un filo di cotone, di lino, di seta (per lavori particolarmente pregiati) o sintetico. Le segnature vengono incollate alla copertina che può avere una grammatura superiore rispetto a quella utilizzata per la brossura fresata.

Questa soluzione, considerata la particolarità e l’accuratezza della lavorazione e la qualità dei materiali, ha costi superiori rispetto alla brossura fresata. Garantisce, però, una migliore tenuta nel tempo del volume e una maggiore resistenza all’usura. Inoltre, è sinonimo di qualità di prodotto e contribuisce a dare un’identità visiva ed estetica a ogni volume.

 


Visitate il sito della Legatoria Lilli e contattate l’azienda per richiedere un preventivo!